Perché scegliere il nostro Studio legale tributario

Lo Studio legale tributario Marino è fortemente specializzato nella consulenza fiscale e tributaria, soprattutto in sede contenziosa

dinanzi le Commissioni Tributarie e la Corte di Cassazione.

Grazie all'elevata esperienza acquisita nel settore, lo Studio di consulenza fiscale e tributaria Marino è in grado di assistere e difendere i propri clienti con i più elevati livelli di professionalità ed affidabilità, sia a livello stragiudiziale (ad esempio, fornendo pareri scritti e verbali a fronte di quesiti e problmatiche fiscali del cliente, o rapportandosi con gli Uffici dell'Agenzia delle Entrate o dell'ex Equitalia - oggi Agenzia delle Entrate - Riscossione), sia a livello giudiziale (tramite la proposizione di ricorsi alle Commissioni Tributarie e anche di un ricorso tributario alla Corte di Cassazione).

Il cliente, previo appuntamento, viene ricevuto presso lo Studio avente sede di Roma, Via Ruffini 2/a, dove potrà esporre i propri quesiti di carattere fiscale e tributario (o anche semplici dubbi in materia) al fine di ottenere  rapide e puntuali risposte e/o soluzioni.

Il codice etico dello Studio legale tributario Marino impone la massima trasparenza nei confronti del clente, il quale viene sin da subito informato anche sui costi dell'attività di consulenza fiscale e tributaria.

News dello studio

ott15

15/10/2018

Nullo l'avviso di accertamento in assenza di valida delega del Direttore Provinciale alla sottoscrizione da parte del funzionario preposto.

E' spesso prassi dell'Agenzia delle Entrate emettere un avviso di accertamento o un avviso di liquidazione sottoscritto da un funzionario su delega - in genere - del Direttore Provinciale

ott10

10/10/2018

Imposta di registro. È nullo l’avviso di rettifica emesso con riferimento generico agli “atti di comparazione” di immobili situati nella stessa zona.

Molto spesso accade che dopo aver acquistato un immobile ad uso abitativo o commerciale, l’Agenzia delle Entrate contesti il valore della compravendita dichiarato dalle parti. In un gran numero

ott9

09/10/2018

Agevolazione prima casa comunque spettante se si possiede nello stesso Comune un altro immobile considerato “non idoneo” all’uso abitativo. Così afferma la Cassazione.

Con la recente sentenza della Cassazione n. 27376/2017 del 13 settembre 2017, sono stati ribaditi alcuni consolidati principi in materia di agevolazioni cd. “prima casa” che – come