Perché scegliere il nostro Studio legale tributario

Lo Studio legale tributario Marino è fortemente specializzato da 20 anni nella consulenza fiscale e tributaria, soprattutto in sede contenziosa

dinanzi le Commissioni Tributarie e la Corte di Cassazione.

Grazie all'elevata esperienza acquisita nel settore, da vent'anni lo Studio di consulenza fiscale e tributaria Marino è in grado di assistere e difendere i propri clienti con i più elevati livelli di professionalità ed affidabilità, sia a livello stragiudiziale (ad esempio, fornendo pareri scritti e verbali a fronte di quesiti e problmatiche fiscali del cliente, o rapportandosi con gli Uffici dell'Agenzia delle Entrate o dell'ex Equitalia - oggi Agenzia delle Entrate - Riscossione), sia a livello giudiziale (tramite la proposizione di ricorsi alle Commissioni Tributarie e anche di un ricorso tributario alla Corte di Cassazione).

Con particolare riguardo al giudizio di Cassazione in materia tributaria, l'esperienza di avvocato cassazionista maturata dall'avv. Giuseppe Marino nel settore fiscale garantisce ai propri clienti la massima professionalità nella redazione di un ricorso per cassazione ai fini dell'impugnazione di una sentenza di Commissione Tributaria Regionale (o di un controricorso per cassazione, se è necessario resistere ad un ricorso già proposto dall'Erario avverso una sentenza di secondo grado), attività particolarmente delicata a causa dell'elevato tecnicismo che richiede tale difesa legale: vi sono infatti innumerevoli cause che determinano l'inammissiblità di un ricorso per cassazione predisposto senza la dovuta esperienza ed attenzione.

Il cliente, previo appuntamento, viene ricevuto presso lo Studio avente sede di Roma, Via Ruffini 2/a, dove potrà esporre i propri quesiti di carattere fiscale e tributario (o anche semplici dubbi in materia) al fine di ottenere  rapide e puntuali risposte e/o soluzioni.

Il codice etico dello Studio legale tributario Marino impone la massima trasparenza nei confronti del clente, il quale viene sin da subito informato anche sui costi dell'attività di consulenza fiscale e tributaria.

News dello studio

feb24

24/02/2021

Annullato l'accertamento fiscale al dipendente di Ambasciata: spettante l'esenzione IRPEF prevista dalla Convezione di Vienna.

E' noto ormai come moltissimi dipendenti di Ambasciate, Consolati e altri enti sovranazionali (quali, ad esempio, la FAO) siano stati oggetto di avvisi di accertamento fiscale da

feb17

17/02/2021

Quando non opera la preclusione alla produzione documentale ex art. 32 dpr 600/1973: vittoria in appello del contribuente e condanna del Fisco al pagamento delle spese di lite.

Con un'interessante sentenza della Commissione Tributaria Regionale di Roma è stata decretata la vittoria del contribuente in un giudizio afferente alla deducibilità di costi ritenuti dall'Ufficio

feb9

09/02/2021

E' nulla la notifica dell'appello tramite agenzia privata di recapito. Vittoria del contribuente in Cassazione.

La Commissione Tributaria Regionale del Lazio aveva dichiarato inammissibile l’appello proposto dall’Agenzia delle Entrate avverso la sentenza di I grado (che peraltro aveva accolto nel merito