Come presentare un ricorso contro accertamento da redditometro?

Lo Studio Legale Tributario Marino è specializzato nella risoluzione di problematiche e questioni riguardanti la materia fiscale e tributaria, e inoltre offre consulenza e assistenza giudiziale ed extragiudiziale in ambito tributario. Operiamo nel settore da anni offrendo ai contribuenti assistenza e le migliori soluzioni riguardanti contenziosi e rapporti con uffici pubblici come l'Agenzia delle Entrate, Comuni, Equitalia, ecc. ed assistenza professionale in ricorsi sia davanti alle Commissioni Tributarie che davanti alla Corte di Cassazione.

Che cos'è il redditometro?

Il redditometro è uno strumento di accertamento sintetico del reddito, che consente al fisco di determinare in modo indiretto il reddito complessivo dei contribuenti, basandosi sulle loro capacità di spesa. Attraverso questo strumento l'Agenzia delle Entrate associa ai contribuenti un reddito basandosi sul possesso o la disponibilità di alcuni beni indicatori della capacità contributiva. Facendo così, si individua un reddito presunto congruo, e qualora il reddito individuato risulti maggiore a quello dichiarato con uno scostamento superiore a 1/5, si procede all'accertamento fiscale.

Dato che il redditometro è una presunzione semplice e non si basa su fatti gravi, precisi e concordanti, il contraddittorio con il contribuente è obbligatorio. Cosicché il contribuente possa dimostrare che la propria capacità di spesa risulta superiore al reddito dichiarato perché derivante da redditi esenti da imposta, donazioni, successioni ecc. Infatti, la difesa e il ricorso contro l'accertamento da redditometro si basano principalmente sulla dimostrazione che il tenore di vita è compatibile con il reddito dichiarato.

In caso di ricorso contro un accertamento fiscale da redditometro lo Studio Legale Tributario Marino vi offre assistenza specializzata sia in fase precontenziosa davanti agli uffici amministrativi, sia successivamente, nel caso di proposizione di un ricorso tributario (o di un successivo atto d'appello o ricorso per cassazione, essendo l’avvocato Giuseppe Marino patrocinante in Cassazione).

Per informazioni sul ricorso contro un accertamento da redditometro o sui servizi offerti dallo Studio Legale Tributario Marino, non esitate a contattarci.

 


Offriamo anche:

  • Ricorso Equitalia
  • Valori Omi
  • Nullità Cartella Pagamento
  • Consulenza Fiscale e Tributaria
  • Omi Agenzia Entrate
  • Ricorso Cartella Pagamento Equitalia
  • Nullità Avviso Accertamento
  • Accertamento Indagini Bancarie
  • Avvocato Cassazionista Roma

News dello studio

ott15

15/10/2018

Nullo l'avviso di accertamento in assenza di valida delega del Direttore Provinciale alla sottoscrizione da parte del funzionario preposto.

E' spesso prassi dell'Agenzia delle Entrate emettere un avviso di accertamento o un avviso di liquidazione sottoscritto da un funzionario su delega - in genere - del Direttore Provinciale

ott10

10/10/2018

Imposta di registro. È nullo l’avviso di rettifica emesso con riferimento generico agli “atti di comparazione” di immobili situati nella stessa zona.

Molto spesso accade che dopo aver acquistato un immobile ad uso abitativo o commerciale, l’Agenzia delle Entrate contesti il valore della compravendita dichiarato dalle parti. In un gran numero

ott9

09/10/2018

Agevolazione prima casa comunque spettante se si possiede nello stesso Comune un altro immobile considerato “non idoneo” all’uso abitativo. Così afferma la Cassazione.

Con la recente sentenza della Cassazione n. 27376/2017 del 13 settembre 2017, sono stati ribaditi alcuni consolidati principi in materia di agevolazioni cd. “prima casa” che – come